Civile

Coniuge superstite legittimato a riassumere il giudizio

Francesco Machina Grifeo

Nessun difetto di legittimazione ad agire in giudizio per il coniuge superstite. Lo ha stabilito il Tribunale di Trento, sentenza 17 giugno 2016 n. 642, rigettando l'opposizione sollevata sul punto da una impresa edile contro l'opposizione al pagamento di un decreto ingiuntivo in suo favore. A seguito dell'interruzione del giudizio per il sopravvenuto decesso dell'ingiunto, infatti, il processo era stato riassunto dal coniuge, con ricorso ex articolo 302 del codice di procedura civile recante le stesse conclusioni rassegnate ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?