Civile

Su fallimenti e Iva la lezione della Corte Ue

di Raffaele Rizzardi

Le procedure concorsuali mirano al miglior risultato soddisfacente per i creditori, nel rispetto della par condicio, che deve tener conto delle cause legittime di prelazione. La “tavolozza” degli istituti inseriti nella legge fallimentare del 1942, promulgata lo stesso giorno del Codice civile, si è via via arricchita di nuovi procedimenti finalizzati a evitare da un lato la dissoluzione dell’impresa del debitore e dall’altro la svendita delle attività, con l’impoverimento del risultato per i beneficiari del riparto. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?