Civile

Lo status falso su Facebook costa il risarcimento al coniuge

di Marisa Marraffino

Può costare caro al coniuge infedele rendere pubblica sui social network la nuova relazione prima del giudizio di separazione. Infatti, chi aggiorna il proprio status di Facebook, dichiarando di essere separato quando è ancora sposato, può essere condannato a risarcire il danno al coniuge. Inoltre, i comportamenti troppo disinibiti sui social possono essere sanzionati con l’addebito della separazione. Sono i principi affermati dai giudici di merito in due recenti sentenze, che testimoniano la sempre maggiore attenzione della giurisprudenza per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?