Civile

Fallimento, sull'istante non grava la prova negativa di fatti modificativi

Francesco Machina Grifeo

In tema di iniziativa per la dichiarazione di fallimento, al fine di verificare la legittimazione del creditore istante, l'articolo 6 legge fallimentare non presuppone un definitivo accertamento del credito in sede giudiziale, né l'esecutività del titolo, essendo sufficiente un accertamento incidentale da parte del giudice. Basandosi su questo principio, la Suprema corte, sentenza 17 novembre 23420, ha cassato la decisione della Corte di appello di Roma che, invece, accogliendo il ricorso di una S.r.l., aveva revocato la sentenza dichiarativa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?