Civile

Il militare deceduto per tumore contratto in missione va risarcito come «vittima del dovere»

Giampaolo Piagnerelli

Rientra nella categoria delle “vittime del dovere” il militare che - in ferma prolungata e in missione - abbia contratto una patologia letale per essere venuto a contatto con uranio impoverito. Lo precisano le Sezioni unite della Cassazione con la sentenza n. 23300/2016. La vicenda - La Corte si è trovata alle prese con un militare che nell'ottobre del 2000, all'età di 27 anni, dopo essere stato impiegato in operazioni in zone di guerra (Somalia e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?