Civile

Contratto a termine illegittimo, indennità anche per i giudizi pendenti

Francesco Machina Grifeo

Nelle ipotesi di conversione del contratto a tempo determinato illegittimo, l'articolo 32 della legge 183/2010 che limita il risarcimento del danno - stabilendo un'indennità onnicomprensiva nella misura compresa tra un minimo di 2,5 ed un massimo di 12 mensilità dell'ultima retribuzione globale di fatto (comma poi abrogato dal Jobs act che ha agganciato l'indennità all'ultima retribuzione di riferimento per calcolo Tfr) - è applicabile ai giudizi pendenti. Lo hanno stabilito le Sezioni Unite della Corte di cassazione, con la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?