Civile

Facebook deve vigilare sui link rimossi

di Alessandro Longo

Il Tribunale di Napoli, con una decisione innovativa, spinge in avanti la soglia di tutela delle vittime da bullismo virtuale. Lo fa in relazione al caso di Tiziana C, la 31 enne campana morta suicida dopo la diffusione virale su Facebook di un video hard privato. Facebook, scrivono i giudici nel provvedimento non ancora pubblicato, avrebbe dovuto impedire tutti gli «ulteriori caricamenti» dei link che contenevano il video contestato, non limitandosi alla rimozione di quelli indicati nel ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?