Civile

Appalti pubblici, con la clausola risolutiva regole privatistiche

di Francesco Machina Grifeo

In un contratto di appalto per la realizzazione di un'opera pubblica - in questo caso la risistemazione di una strada comunale -, la Pubblica amministrazione e l'impresa privata possono inserire una “clausola risolutiva espressa” che permette all'ente appaltante di sganciarsi seguendo le regole del diritto civile e non la diversa e più complessa procedura prevista, all'epoca, dal regolamento sugli appalti ed ora dal codice dei contratti pubblici, con il coinvolgimento della stazione appaltante. Lo ha stabilito la Corte di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?