Civile

RESPONSABILITÀ DEI MAGISTRATI - Cassazione n. 21246

La cassazione respinge il ricorso contro la decisione della Corte d'Appello che aveva dichiarato inammissibile la domanda di risarcimento danni per l'errore di qualificazione del reato: il giudice aveva qualificato come minacce gravi le condotte che in realtà integravano lo stalking (il persecutore aveva poi ucciso la vittima). I ricorrenti impugnano in cassazione per violazione del diritto dell'Unione, a loro avviso la corte d'Appello, pur giudicando prima della riforma del 2015, avrebbe dovuto disapplicare le norme contrarie al diritto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?