Civile

No al licenziamento per mancato preavviso di matrimonio

di Andrea A. Moramarco

Il licenziamento della lavoratrice sposatasi senza darne comunicazione al datore di lavoro si presume nullo se intimato nel periodo dalla richiesta delle pubblicazioni sino ad un anno dopo la celebrazione. Presunzione legale, posta dal Codice delle pari opportunità (Dlgs 198/06), che può essere vinta solo dimostrando una condotta gravemente colposa della lavoratrice nell’esecuzione della prestazione lavorativa. Nel caso di specie, il giudice ha dichiarato nullo il licenziamento di una parrucchiera subito dopo la scoperta delle nozze. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?