Civile

Compravendita, nell’atto devono essere indicati elementi certi e oggettivi del bene

di Mario Piselli

In tema di compravendita, ma estensibile all'ipotesi di preliminare di compravendita, secondo cui, ai fini della sussistenza del requisito della determinatezza o della determinabilità dell'oggetto del contratto, nell'atto devono essere indicati gli elementi necessari per l'identificazione del bene venduto, i quali devono essere certi e oggettivi, e cioè idonei per la individuazione dell'oggetto. Lo hanno detto i giudici della Suprema corte con la sentenza n. 18760 del 23 settembre 2016. Conservazione del negozio giuridico - Per il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?