Civile

Il valore della casa familiare assegnata al coniuge affidatario non si computa nella divisione

di Mario Piselli

L'assegnazione del godimento della casa familiare, ex articolo 155 del Ccprevigente e articolo 155-quater del Cc, o in forza della legge sul divorzio, non può essere presa in considerazione in occasione della divisione dell'immobile in comproprietà tra i coniugi, al fine di determinare il valore di mercato dell'immobile, quando l'appartamento viene attribuito al coniuge titolare del diritto al godimento stesso. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 17843 del 9 settembre 2016. In linea con ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?