Civile

Supercondominio senza atti

di Andrea A. Moramarco

Per la costituzione del c.d. supercondominio non è necessaria una precisa manifestazione di volontà da parte dell’originario costruttore o di tutti i proprietari delle unità immobiliari di ciascun condominio: basta che i singoli edifici abbiano materialmente in comune alcuni impianti o servizi, ricompresi nell’ambito di applicazione dell’articolo 1117 del Codice civile, come ad esempio il viale d’ingresso, l’impianto centrale per il riscaldamento o i locali per la portineria. A ribadire questo principio è il Tribunale di Ascoli Piceno ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?