Civile

La tardiva rinnovazione della trascrizione del pignoramento blocca l’esecuzione

di Mario Piselli

Se la trascrizione costituisce atto indefettibile per l'instaurazione e prosecuzione del processo esecutivo, deve ritenersi che il creditore, nel momento stesso in cui rimane inerte, trascurando di rinnovare la trascrizione nel termine di efficacia previsto dalla normativa, si mette nella condizione per il quale il giudice dell'esecuzione può, e anzi, deve dichiarare l'improseguibilità della procedura esecutiva per mancata rinnovazione della trascrizione. Lo hanno deciso i giudici della Cassazione con la sentenza n. 15764 del 29 luglio scorso. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?