Civile

Per il convenuto contestazioni specifiche e immediate sui fatti esposti dall’attore

di Antonino Porracciolo

La parte che vuole contestare i fatti esposti dal suo avversario deve farlo con una tempestiva costituzione in giudizio e in maniera specifica. E la “non contestazione” non si può poi revocare né espressamente né mediante una ricostruzione dei fatti in contrasto con la precedente difesa. Lo ricorda la Corte d’appello di Milano (presidente Peschiera, relatore Bernardini) in una sentenza dello scorso 11 aprile. La controversia scaturisce dall’impugnazione di un decreto, con cui il tribunale aveva ingiunto a una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?