Civile

LAVORO - Cassazione 17338

Sproporzionato il licenziamento del dipendente che scrive nei muri del bagno, con le feci, “a morte i capi”. Secondo la Suprema corte il comportamento non è così grave, mentre deve essere valorizzata l'assenza di precedenti disciplinari, il basso grado culturale (desunto dalle mansioni svolte) e lo stato di salute psichica. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?