Civile

Negli affitti commerciali la morosità non causa automaticamente la risoluzione del contratto

di Andrea A. Moramarco

Nelle locazioni a fini commerciali, il mancato pagamento di alcune mensilità del canone non comporta la risoluzione automatica del contratto per inadempimento, ma spetta al giudice valutare l’importanza dello squilibrio tra le prestazioni: alle locazioni non abitative non si applica la legge equo canone (392/1978). Nel caso di specie, il giudice ha valutato comunque grave l’inadempimento e risolto il contratto, bocciando la tesi del conduttore che si giustificava col fatto che il locatore aveva fittato ad altri un locale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?