Civile

Si possono leggere gli sms dal cellulare del coniuge infedele

di Giorgio Vaccaro

È lecito e costituisce prova, per l’addebito della separazione, che un coniuge scarichi gli sms compromettenti dell’altro direttamente dal telefonino di questi. Tra coniugi, infatti, vi è un affievolimento della sfera della riservatezza. Questo interessante principio è contenuto nella sentenza emessa il 30 marzo dal Tribunale di Roma (giudice Cecilia Pratesi) torna su un argomento dibattuto, che la stessa pronuncia riconosce essere «ancora non del tutto sopito»: l’utilizzabilità, ai fini di prova nel giudizio civile, di documenti acquisiti in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?