Civile

Licenziamento disciplinare, contenuti blindati per la mailing list dei dipendenti

Francesco Machina Grifeo

I contenuti di una mailing list aziendale riservata ai dipendenti godono delle stesse tutele riconosciute dalla Costituzione alla corrispondenza privata e come tali non possono essere utilizzati dal datore di lavoro a fini disciplinari. A meno che l'azienda non ne sia venuta a conoscenza su iniziativa di un dipendente, ricompreso tra i destinatari, che abbia chiesto tutela rispetto ad affermazioni mobbizzanti. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Milano, con la sentenza del 24 marzo 2016 n. 439, confermando ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?