Civile

Interessi non dovuti, la prescrizione scatta dalla chiusura del conto corrente

Francesco Machina Grifeo

Il termine di prescrizione decennale entro cui il correntista può proporre azione di ripetizione dell'indebito contro la propria banca a causa della applicazione di interessi non dovuti, decorre dalla data di chiusura del conto e non da quella in cui è avvenuto il singolo pagamento durante il rapporto di conto corrente. Lo ha stabilito il Tribunale di Vicenza, con la sentenza 11 maggio 2016 n. 918, rigettando l'eccezione sollevata dall'istituto di credito. Una Spa, nel 2008, aveva convenuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?