Civile

L’appello troppo vago è inammissibile

di Antonino Porracciolo

È inammissibile l’impugnazione che non indica chiaramente i punti della decisione di primo grado da riformare. Lo afferma la Corte d’appello di Napoli (presidente Giordano, relatore Cataldi) in una sentenza dello scorso 30 marzo. Nel 2015 un agente di assicurazioni era stato condannato a pagare 4mila euro a un procacciatore d’affari che aveva svolto attività professionale in suo favore. Contro la sentenza l’agente ha presentato appello per ottenere la condanna di altri due soggetti, già chiamati in causa in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?