Civile

Investimenti rischiosi, la banca paga se non ha “profilato” i clienti

Francesco Machina Grifeo

La banca che consiglia un investimento speculativo senza informare il cliente dei profili di rischio deve risarcire il danno consistente nell'esborso delle somme impiegate per l'acquisto del prodotto finanziario, detratti il valore attuale dei titoli e le eventuali cedole pagate. Lo ha stabilito il Tribunale di Ferrara, con la sentenza 30 maggio 2016 n. 528, giudicando su di una vendita di bond argentini. La ricostruzione dei giudici di Ferrara I ricorrenti avevano dedotto l'inadempimento dell'istituto di credito ai ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?