Civile

Alla morte dell'usufruttuario-locatore l'erede subentra nei diritti di locazione

Francesco Machina Grifeo

All'erede dell'usufruttuario che ha concesso in locazione l'immobile si trasmettono i diritti inerenti la locazione – compreso dunque quello di richiedere la risoluzione del contratto -, qualora il «pieno proprietario» non manifesti la volontà di subentrare nella posizione dell'originario locatore. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 14834/2016, chiarendo che «il rapporto di locazione prescinde dalle vicende attinenti la titolarità dei diritti reali sul bene» per cui «la vicenda rimane centrata sui rapporti meramente personali fra ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?