Civile

Censura per la toga che rinvia a giudizio per un reato prescritto

di Patrizia Maciocchi

Merita la censura il magistrato che dispone il rinvio a giudizio malgrado il reato sia prescritto da mesi. Un “errore” che getta discredito sull’immagine della categoria e costringe le imputate ad affrontare i costi e i patemi di un processo inutile. Le sezioni unite della Cassazione, (sentenza 14800) respingono il ricorso della toga che, come sostituto procuratore, aveva chiesto il rinvio a giudizio per un reato prescritto da circa quattro mesi, come accertato dal giudice dell’udienza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?