Civile

Escluse scriminanti culturali: via da casa il marito violento

di Giorgio Vaccaro

Nel contesto familiare non possono essere tollerate compressioni dei diritti inalienabili della persona con la “giustificazione” di l ogiche culturali o sociali. Per il tribunale di MIlano (ordinanza del presidente facente funzioni Giuseppe Buffone del 30 giugno 2016) anche un solo schiaffo del marito alla moglie, ove venga invocata la scriminante del fattore culturale é un intollerabile atto di violenza, che giustifica l’adozione del provvedimento di allontanamento dalla casa coniugale, con l’obbligo di non avvicinarsi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?