Civile

Rumore, il danno è «scontato»

di Federico Ciaccafava

Se i rumori molesti superano la normale tollerabilità scatta il risarcimento del danno. Il principio è stato ribadito dalla Terza Sezione civile della Suprema Corte in una recente decisione, la 13208/2017, depositata il 27 giugno scorso. Le immissioni rumorose che eccedano la soglia della normale tollerabilità sono di per sé idonee a provocare una compromissione dell’equilibrio psico-fisico del soggetto ripetutamente esposto ad esse. Nel caso affrontata dalla Cassazione il giudice di legittimità ha ritenuto di confermare la sentenza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?