Civile

Spese condominiali senza preventiva approvazione, ammessa una delibera successiva

di Mario Piselli

In relazione alle spese di manutenzione ordinaria o straordinaria delle cose comuni, che l'amministratore del condominio abbia effettuato senza preventiva approvazione del relativo progetto, deve sempre ritenersi consentito all'assemblea di approvare successivamente le spese medesime, disponendone il rimborso, trattandosi di delibera comune riconducibile fra le attribuzioni conferitele dall'articolo 1135 del Cc. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 10865 del 25 maggio 2016. Pertanto, proseguono i supremi giudici, è consentito all'assemblea, in presenza di spese di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?