Civile

L'avvocato risarcisce il cliente che fa più carcere per l'appello in ritardo

di Patrizia Maciocchi

Risarcisce il danno il penalista che ritarda nell’impugnare la condanna facendo soffrire al cliente, che non ha potuto usufruire del patteggiamento, un periodo più lungo di detenzione. Né l’avvocato che ha commesso l’errore può rivalersi sull’assicurazione, perché il pregiudizio provocato è di natura non patrimoniale. La Corte di cassazione (sentenza 12280 depositata ieri) accoglie il ricorso dell’assicurazione contro la domanda di manleva del legale e fa chiarezza sulla responsabilità dell’avvocato che arriva in ritardo nell’impugnare una sentenza penale ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?