Civile

La scuola non risponde della lesione subita dall'allievo spinto in cortile

Francesco Machina Grifeo

Non scatta la responsabilità dell'amministrazione per l'infortunio occorso all'alunno, improvvisamente spinto a terra da un compagno di classe durante la ricreazione nel cortile della scuola, se l'ente dimostra di aver adottato misure di controllo idonee. Lo ha stabilito il Tribunale di Trento, sentenza 24 marzo 2016 n. 299, respingendo la domanda di risarcimento proposta dai genitori contro la provincia autonoma. Il bambino, alunno della scuola media, al termine della pausa, dopo essersi messo in fila per due nell'apposita area ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?