Civile

Tempi tassativi per le richieste anche nel giudizio di separazione

di Giorgio Vaccaro

Anche nel processo di separazione ogni richiesta successiva all’udienza di precisazione delle conclusioni va rigettata perché insanabilmente tardiva. Questo è l’importante principio, affermato con forza nel decreto emesso dal Tribunale di Roma (Prima sezione, giudice Galterio) lo scorso 13 maggio: una volta che il processo sia giunto nella sua fase terminale e i legali delle parti abbiano precisato, su autorizzazione del giudice, le loro conclusioni – ex articolo 189 del Codice di procedura civile- il giudice istruttore si ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?