Civile

Necessario il consenso di tutti di condomini per gli atti di alienazione del fondo comune

di Mario Finocchiaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Ai sensi dell'articolo 1108, comma 3, Cc, - applicabile al condominio in virtù del rinvio operato dall'articolo 1139 Cc- è richiesto il consenso di tutti i comunisti, e, quindi, della totalità dei condomini, per gli atti di alienazione del fondo comune o di costituzione su di esso di diritti reali, o per le locazioni ultranovennali. Tale consenso (di tutti i comunisti), quindi è necessario anche per la transazione che abbia a oggetto i beni comuni, potendo essa annoverarsi, in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?