Civile

Tango bond, la segnalazione di «inadeguatezza» non salva la banca

Francesco Machina Grifeo

Nuova condanna di un istituto di credito per aver venduto i cosiddetti “tango Bond”, titoli di debito pubblico argentini, ad un risparmiatore. Secondo la Cassazione, sentenza 11578/2016, la banca infatti non è stata in grado di replicare punto per punto al cliente dimostando di aver fornito tutte le informazioni del caso sulla pericolosità dello strumento finanziario compravenduto. Confermata dunque la condanna del Banco di Brescia al pagamento di 112mila euro ad un risparmiatore che del tutto ignaro non poteva ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?