Civile

Superamento periodo di comporto, l'errore sulle date rende il licenziamento illegittimo

di Francesco Machina Grifeo

Se il datore di lavoro nel comunicare il licenziamento per superamento del periodo di comporto, indica, pur non essendovi tenuto, anche il dettaglio dei giorni di assenza del dipendente ma sbaglia, non puoi poi in giudizio correggere il tiro indicando assenze pregresse non menzionate nel prospetto. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 18 maggio 2016 n. 10252, chiarendo che viceversa si violerebbe il principio della «immutabilità delle ragioni addotte per il recesso», che costituisce una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?