Civile

Lasciarsi prima delle nozze a causa dei suoceri non dà luogo a risarcimento

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Le ingerenze continue dei futuri suoceri nella vita relazionale della coppia prossima al matrimonio sono un giusto motivo per la rottura del fidanzamento, che non dà luogo al risarcimento dei danni o al rimborso per le spese sostenute in vista delle nozze. Difatti, non costituendo la promessa di matrimonio un vincolo giuridico tra le parti ed essendo la scelta di non contrarre più matrimonio un atto di libertà incoercibile, non sussiste nessuna forma di responsabilità contrattuale o aquiliana. Lo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?