Civile

No al risarcimento de il pedone cade nel tombino

di Selene Pascasi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Niente risarcimento, per il pedone che, pur conoscendo bene la via, cade in un tombino. Solo presunta, dunque, la responsabilità del Comune, per l'insidia stradale, se il danneggiato aveva gli “strumenti” per evitare lo scivolone. Lo afferma la Corte d'Appello di Taranto, con sentenza n. 45 del 1 febbraio 2016. Muove il caso, l'appello proposto da una ragazza avverso la decisione del Tribunale di bocciare la domanda risarcitoria avanzata nei confronti del Comune. A cagionarle i danni? ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?