Civile

L’assicurato può tacere sulla sua malattia

di Antonino Porracciolo

Non è in malafede l’assicurato che tace la propria malattia, quando il questionario dell’assicuratore è generico e incompleto. Lo afferma il Tribunale di Caltanissetta in una sentenza dello scorso 21 marzo. Nel 2008 e nel 2009 un uomo aveva stipulato due contratti di finanziamento che prevedevano, a tutela della finanziaria, l’adesione a polizze di assicurazione collettive per il rischio di decesso. Nel 2011 l’uomo era morto. Così la sua erede ha chiesto al Tribunale di dichiarare che la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?