Civile

L’esito delle indagini preliminari appreso poco prima dell’udienza non inficia il processo

di Giampaolo Piagnerelli

L'imputato non può eccepire in Cassazione che nel giudizio di merito abbia preso conoscenza della documentazione delle indagini preliminari solamente un quarto d'ora prima dell'inizio dell'udienza. La Cassazione, con la sentenza n. 16387/2016, ha precisato che in presenza di un procedimento con termini particolarmente stringenti quale quello del riesame delle misure cautelari personali, l'esercizio del diritto della difesa a esaminare gli atti dell'indagine si esercita mediante il materiale accesso del difensore presso la cancelleria del tribunale. L'estrazione, poi, in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?