Civile

Giudice di pace, le controversie fino a 1.100 euro sono sempre da considerare secondo equità

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Le sentenze del Giudice di pace rese in controversie di valore non superiore a 1.100 euro sono da considerarsi sempre pronunciate secondo equità, anche se il giudice ha applicato norme di diritto senza fare alcun riferimento ad una regola equitativa. In tale ipotesi, deve presumersi la corrispondenza della norma giuridica applicata alla regola di equità e, di conseguenza, la sentenza può essere appellata solo per i motivi indicati dall'articolo 339 comma 3 Cpc, ovvero violazione delle norme sul procedimento, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?