Civile

Coppie di fatto, la fine della relazione non giustifica la richiesta di rimborso delle spese fin lì sostenute

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

È da escludere il diritto del convivente alla ripetizione delle attribuzioni patrimoniali fatte in favore del convivente more uxorio se entrambi i partner hanno contribuito in maniera adeguata e proporzionata alla conduzione della famiglia, facendosi carico di spese diverse senza avanzare richieste patrimoniali nei confronti dell'altro partner durante la relazione. Tali contributi devono intendersi, infatti, come espressione della solidarietà fra persone unite da un legame intenso e duraturo, che escludono la restituzione. Questo è quanto emerge dalla sentenza del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?