Civile

Difensori, sì alla chiamata del terzo se la procura è data con «ogni facoltà»

Francesco Machina Grifeo

La procura ad litem che conferisce al difensore “ogni facoltà” consente al legale la chiamata in causa del terzo anche attraverso la cosiddetta azione di «garanzia impropria». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 4909/2016, rigettando il ricorso di una ditta appaltatrice chiamata in giudizio come terzo responsabile da parte di un condominio che chiedeva di essere tenuto indenne dalla richiesta di risarcimento danni per infiltrazioni d'acqua proposta da alcuni proprietari. I giudici di merito, infatti, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?