Civile

Sinistri stradali, paga le spese di giudizio la vittima che non accetta l'offerta congrua

Francesco Machina Grifeo

In un procedimento di risarcimento del danno da infortunio stradale, il rifiuto di una «offerta congrua» da parte del responsabile del sinistro, o comunque della sua compagnia assicurativa, comporta la condanna alle spese di giudizio della parte vittoriosa. Lo ha stabilito il giudice di pace di Palermo, sentenza 20 novembre 2011 , richiamando sul punto una decisione della III Sezione del tribunale di Verona del 28 febbraio 2014. La vicenda parte dall'infortunio di una signora urtata da una macchina ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?