Civile

Money transfer, se la procedura è corretta nessun rimborso per il raggiro del terzo

Francesco Machina Grifeo

Trasferimento di fondi tramite money transfer a rischio e pericolo di chi lo utilizza. Il giudice di pace di Palermo, con la sentenza 17 novembre 2015 , ha infatti rigettato la richiesta di rimborso, e di risarcimento, presentata da un cittadino palermitano dopo che aveva scoperto che i soldi (3.900 euro) erano stati consegnati dall'agenzia corrispondente ad un terzo qualificatosi col nome e cognome dell’effettivo beneficiario. Western Union si era difesa sostenendo che nessuna colpa le poteva essere addebitata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?