Civile

Avvocati, la pronuncia di inammissibilità non prova la responsabilità professionale

Francesco Machina Grifeo

L'individuazione dell’Autorità giudiziaria competente da parte del legale può integrare un problema tecnico di rilevante difficoltà se le questioni da affrontare sono particolarmente complesse e tra loro intrecciate. Con questa motivazione la Corte di cassazione, sentenza 16 febbraio 2016 n. 2954 , ha respinto il ricorso del comune di Monterotondo che aveva sostenuto la responsabilità professionale di un avvocato, cui aveva conferito mandato, a seguito della dichiarazione di inammissibilità delle impugnazioni di alcune decisioni del Commissario per gli usi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?