Civile

Sinistri stradali, no al risarcimento se la Ctu medica va deserta

Francesco Machina Grifeo

Qualora a seguito di una domanda di risarcimento dei danni per invalidità permanente, a seguito di sinistro stradale, il magistrato disponga una accertamento tecnico e la parte non si presenti la relativa domanda va rigettata per difetto di prova. Lo ha stabilito iltribunale di Palermo, sentenza dell'8 febbraio 2016 , respingendo l'appello del danneggiato. In primo grado, il giudice di Pace aveva già rigettato la richiesta dell’ulteriore risarcimento «ritenendo non provati postumi permanenti e considerando dunque satisfattiva la somma ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?