Civile

Ma la reiterazione non sfugge al carcere

di Giovanbattista Tona

Quando l’illecito amministrativo depenalizzato diventa reato a causa della recidiva, è sufficiente accertare la reiterazione della condotta: non è cioè necessario che la responsabilità per il fatto precedentemente commesso sia stata dichiarata con una sentenza irrevocabile . È una delle indicazioni operative fornite dall’ufficio del Massimario della Corte di cassazione con la relazione del 2 febbraio scorso . Sono due i metodi seguiti dal legislatore: la depenalizzazione “cieca” e quella “nominativa”. La “cieca” ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?