Civile

Acqua pubblica, spetta al gestore risarcire il Comune per la mancata fornitura

di Daniela Casciola

Ricade sul gestore dell'acquedotto il risarcimento de i danni per la mancata fornitura di acqua potabile, anche se dovuta all'inquinamento prodotto da insediamenti industriali. Il contratto di servizio lo impegna alla somministrazione dell'acqua e a cercare fonti di approvvigionamento alternative in caso di emergenza. È questo il principio fissato dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 2182/2016 , depositata ieri. La vicenda - Nel caso esaminato dalla Corte, spetta all'ente acquedotti siciliani (Eas) risarcire il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?