Civile

Per il risarcimento conta la durata effettiva della vita

di Raffaella Caminiti e Paolo Mariotti

Se una persona danneggiata in un incidente o comunque per un illecito muore - per causa non connessa alla lesione - durante il giudizio sul sinistro, il risarcimento del danno biologico si parametra non alla durata ipotetica della vita residua ma quella effettiva. Con la sentenza 679/2016 , la Terza sezione civile della Cassazione torna sul danno biologico intermittente (il pregiudizio alla salute nel periodo tra lesione da illecito e morte per causa indipendente) confermando la giurisprudenza prevalente, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?