Civile

Avvocati: le sole modifiche a un contratto precludono l'accesso ai massimi tariffari

Giampaolo Piagnerelli

L'avvocato che si limiti ad apportare modifiche a un contratto di fornitura per una società non può pretendere da quest'ultima una somma come se avesse riscritto l'accordo, ma più semplicemente deve "accontentarsi" di quanto previsto per l'attività di consulenza. Questo il principio espresso dalla Cassazione con la sentenza n. 1078/2016 . La vicenda - La Corte si è trovata alle prese con la richiesta avanzata da un avvocato nei confronti di una società per aver prestato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?