Civile

Annullabili le dimissioni presentate dal lavoratore in uno stato di “incapacità naturale”

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Le dimissioni dal lavoro presentate quando si è incapaci di intendere non hanno valore. Lo ha ribadito la corte di Cassazione con la sentenza 21 gennaio 2016 n. 1070 che ha colto l'occasione per precisare in che modo va valutata l'incapacità di intendere. Dando per scontato, in base alla giurisprudenza consolidata della Cassazione, che la sussistenza dell'incapacità naturale deve essere «verificata al momento del compimento dell'atto che si assume pregiudizievole» i magistrati aggiungono che non è indifferente il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?