Civile

Il termine per la riassunzione del processo decorre dal momento della conoscenza “legale” del fatto interruttivo

di Antonino Porracciolo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il termine per la riassunzione del processo interrotto decorre dal momento della conoscenza legale del fatto interruttivo. E questa conoscenza può provenire anche da certificazioni esterne al giudizio interrotto, purché munite di fede privilegiata. Lo afferma il Tribunale di Catania (giudice Dora Bonifacio) in una sentenza dello scorso 13 novembre.Nel luglio 2009 una società di costruzioni aveva promosso un'azione revocatoria (articolo 2901 del Codice civile) per la pronuncia di inefficacia dell'ipoteca che una Spa, sua debitrice, aveva concesso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?